Scriviamo questo articolo in risposta alle tante domande che abbiamo ricevuto, subito dopo i precedenti post sui benefici  dell’acqua alcalina.

In molti ci hanno chiesto:

Come faccio effettivamente a depurare la mia acqua casalinga?
• È bene utilizzare uno ionizzatore per alcalinizzare l’acqua?
• È vero che l’acqua risponde alle vibrazioni esterne?

Ebbene, leggendo questo post hai la possibilità di capire esattamente le motivazioni del perché è necessario assicurarsi un’acqua pura e viva, e soprattutto la nostra esperienza personale su come noi  attiviamo, in modo semplice e veloce la nostra acqua!

L’acqua è l’elemento fondamentale per la vita; ci accompagna per tutta l’esistenza su questa Terra, ma cosa ne sappiamo veramente?

Il documentario “I segreti dell’acqua”, ci ha ispirato moltissimo in questo periodo…

Gli scienziati russi hanno studiato più a fondo l’acqua, scoprendo che essa possiede una sua memoria specifica, ricorda tutto ciò che succede nello spazio circostante; le basta entrare in contatto con qualunque sostanza per acquisirne le sue proprietà e ricordarne la memoria!

Questa sua caratteristica è dovuta al fatto che le sue molecole si raggruppano in cluster, permettendo una sorta di struttura dinamica e in continuo cambiamento, ma con la capacità letteralmente di registrare le informazioni come un mangianastri.

 

L’enorme differenza tra acqua viva e acqua morta

 

Quello che gli scienziati hanno scoperto di molto interessante rispetto a capacità di memoria, è come cambia la struttura interna dell’acqua.
Quello che sino a poco tempo fa veniva osservata era semplicemente la composizione chimica dell’acqua. Quindi il livello di sostanze tossiche, di inquinanti, di minerali, l’acidità..

La grande innovazione portata da Masaru Emoto e sviluppata dagli scienziati russi è stato il riuscire a misurare e fotografare la struttura interna dell’acqua, cioè come questi cluster si dispongono a seconda delle vibrazioni, dell’ambiente e delle sostanze con cui viene in contatto.

I risultati sono stati impressionanti: nel laboratorio del professor Korotkov si sperimenta su come le emozioni interferiscono con l’acqua e si è potuto chiaramente osservare la struttura scura, disordinata e ripugnante dell’acqua a cui sono state inviate vibrazioni di rabbia e odio…
Completamente differente invece le fotografie effettuate sulla struttura dell’acqua a cui erano stati inviati pensieri di amore pace e gratitudine!

Ormai non ci sono più dubbi secondo Korotkov ed il suo team: la struttura dell’acqua che beviamo è fondamentale, e questa viene direttamente influenzata dal modo in cui trattiamo l’H2O.

 

Acqua strutturata per una salute vibrante

 

Nel documentario, viene mostrato un esperimento molto interessante: i ricercatori si recano in Venezuela, per raccogliere campioni di acqua da Roraima, un posto raggiungibile solo dopo giorni di cammino, luogo ancora incontaminato ed energeticamente potente.

I campioni analizzati dell’acqua di Roraima hanno mostrato in laboratorio una vitalità 40.000 volte superiore alla normale acqua in bottiglia. Quest’acqua è in grado di vitalizzare immediatamente tutto l’organismo, attivando l’intero sistema!

Sono state analizzate diverse acque imbottigliate di ottime marche, ed il risultato è stato che queste sono effettivamente acque pulite e buone, ma la loro struttura risulta morta.

Un altro esperimento effettuato con acqua alcalina ionizzata si è rivelato molto interessante: i globuli rossi dei soggetti esaminati si saldano insieme, segno di una perdita di carica energetica; dopo soli 12 minuti dopo l’ingestione di acqua ionizzata, le cellule hanno acquistato energia, carica elettrica, sono state in grado di respingersi tra di loro e quindi di trasportare ossigeno!

Questi sono dati da prendere in considerazione, in quanto un grande effetto antiossidante o meno è direttamente correlato con l’acqua che beviamo tutti i giorni.

 

Amore e gratitudine, i nostri ionizzatori illimitati

 

Alla domanda fatta a Masaru Emoto su quali fossero le emozioni positive più potenti che rigenerano l’acqua, la sua risposta univoca è stata: amore e gratitudine!

Come spiegato fino ad ora, l’acqua reagisce immediatamente alle vibrazioni del suo ambiente esterno…

E’ un dato di fatto che l’acqua santa ha un effetto di guarigione sui malati!

Le nostre preghiere, le nostre emozioni vengono impresse nell’acqua, così dobbiamo imparare a prenderci cura dei nostri pensieri; bisogna benedire positivamente l’acqua, ed essa agisce positivamente sul nostra organismo.

Dopo anni di pratica, la potenza della meditazione e dell’amore è ormai chiara ai nostri occhi…

Dobbiamo ringraziare una nostra cara amica, la quale è solita appiccicare alle bottiglie di vetro che usa come contenitori dell’acqua, etichette con scritte tipo: amore, gioia, gratitudine, perdono, beatitudine, presenza…

Possiamo testimoniare con le nostre cellule, che benedire la nostra acqua, tenerla vicina durante la meditazione, travasarla in bottiglie di vetro con scritte emozioni positive, ha fatto una palpabile differenza sulla vibrazione, provare per credere!

 

Conclusioni

 

Ognuno di noi ha un grande potere; il nostro pensiero è in grado di cambiare la realtà attorno a noi, e le scoperte sull’acqua ne sono una dimostrazione plateale.

La più potente arma a nostra disposizione per ritrovare salute vibrante, longevità e gioia è uno stile di vita alcalino; alcalino nella dieta, nell’acqua, nell’aria, nei pensieri, nelle relazioni…

 

Aspetta: hai già scaricato l’e-book gratuito sui 10 CIBI VEGANI PIU’ SANI?

(Da inserire nella tua alimentazione quotidiana…)

frecce rosse

 

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento e condividilo sui social!

Altri articoli interessanti

Pin It on Pinterest