Fare l’amore è una parola spesso fraintesa o mal interpretata… In questa seconda traccia Fiamma, la nostra spiritual coach approfondisce per noi l’argomento spiritualità e amore carnale…

 

Come abbiamo introdotto nella prima traccia mp3 “Cibo e sesso come piaceri spirituali”, in questa seconda parte Fiamma Petersson ci parla di come fare l’amore veramente attivi i nostri centri energetici e ci possa lasciare carichi di energia ad ogni età! Scaricando l’mp3 scoprirai il legame che esiste tra cibo salutare, energia sessuale e profonda esperienza di gioia durante l’atto sessuale..

 

==> Clicca QUI per ascoltare questa nuova traccia <==

 

Adoro fare l’amore… e anche tu adori fare l’amore..! E, se pensi che questo non sia certo è perché non hai ancora fatto l’amore. Hai provato qualcosa che non è fare l’amore, che non è Amore, che non è Gioia, che non è Unione, ma che è solo un aspetto superficiale dell’Amore, ed è in parte violenza; perché se ti stai sfogando su un altro essere o se qualcuno si sfoga sul tuo corpo, sta rilasciando tossine, ti sta avvelenando.

Il cosiddetto “fare l’amore” viene spesso usato per liberarsi della rabbia o della frustrazione, e colui che ti usa in quel momento non ti sta certamente dando il meglio di se stesso.

Fare l’amore è il piacere più grande in questa dimensione terrena, non vi è parte del corpo capace di godere di più della vita che la parte genitale. E’ la parte più sensibile, e una carezza sul braccio, sulla mano o sul viso non è altrettanto piacevole di una carezza genitale. L’uomo e la donna sono fatti per unirsi, per unire i loro corpi, e attraverso questa unione ricordarsi chi sono, ricordarsi di quell’unità che hanno abbandonato, e ritrovarla.

Per questo non farei l’amore senza una profonda conoscenza del mio partner, senza prima non aver approfondito l’amicizia, senza prima non aver trovato un intesa ad altri livelli.

Far l’amore come atto cosciente è probabilmente l’atto più potente che tu possa compiere. Nel momento dell’unione di due corpi, che siano pienamente Presenti in quel compenetrarsi, viene emanata una potenza energetica immensa, e questa energia arriva ovunque: non siamo separati e non vi è confine fra un essere e un altro essere. Siamo un unico campo energetico, un’unica Coscienza.

 

==> Clicca QUI per ascoltare questa nuova traccia <==

 

Ora, se tu fai sesso bruto, violento – ovvero se per certi versi disprezzi l’essere con cui lo fai – fai del male all’intero cosmo, non solo a te stesso e a quell’essere. E quante lacrime le donne versano perché si sentono usate e… oggigiorno anche molti uomini; i tempi sono cambiati, e ci sono molti uomini che ricevono violenza, fisicamente, emozionalmente, psicologicamente, da donne violente, La donna può essere in particolar modo violenta con le parole, usa l’accusa per farti sentire male, inferiore, non buono o non bravo abbastanza.

Se la donna usa un linguaggio sessuale in cui ti manca di rispetto, criticando il tuo modo di fare l’amore o etichettando il tuo organo sessuale con aggettivi dispregiativi o limitanti, ti ferisce nel profondo, a livello del senso di identità. Puoi finire per credere di essere un piccolo membro inutile, per esempio. Ho sentito storie del genere. Questo è uno dei tanto modi di cui l’ego dispone per umiliarti, castrarti…

Allo stesso modo se tu uomo dici ad una donna che non sa fare l’amore, o che non gode, o che non è capace di darti piacere, puoi ferirla profondamente. L’identità sessuale è una delle identità di forma, un’immagine superficiale con la quale spesso ci identifichiamo, in particolar modo durante la fase chiamata adolescenza, e anche durante la menopausa, l’andropausa, ovvero quando si inizia a scoprire la sessualità e gli ormoni sono “al top”, oppure, al contrario, quando gli ormoni attraversano un’altro tipo di rivoluzione in cui l’energia “discende” anziché “ascendere” e, per esempio, l’uomo non ha più erezioni o la donna va incontro a fenomeni passeggeri spiacevoli, come quello della secchezza vaginale o della mancanza di libido. Se in quelle fasi vitali non vi è una profonda sensibilità nei confronti del corpo del partner, se non vi è dialogo, se non vi è comunicazione, entrambi, donna e uomo, possono soffrire molto.

Fare l’amore non ha età. È bene iniziare quando ti senti pronto. Può essere a 20 anni come può essere a 16. L’età non ha importanza, e puoi continuare a fare l’amore finché il corpo ha vita, non ci sono limiti; ci sono anche diverse tecniche per prolungare l’atto per il massimo godimento degli amanti. L’amore è un’arte, e l’uomo può avere erezioni anche fino a 80 anni.

E anche senza erezione puoi continuare a fare l’amore, perché l’amore non è limitato al corpo. Include il corpo, e il corpo è un insieme di organi e di meraviglie ma non è limitato alla zona genitale. Abbiamo tanti canali dai quali trarre piacere. A mio avviso non vi è confine fra piacere del corpo e piacere dello Spirito, perché non vi è confine fra corpo e Spirito. Noi siamo Spirito in carne, e la carne è fatta per godere della vita.

Questo è ciò che è dato in questa dimensione. Fintanto che siamo qui abbiamo il sacrosanto dovere-diritto di goderci la vita. E, ripeto, non c’è piacere più grande che quello del sesso. Il cibarsi è un altro grande piacere, ed anch’esso un’arte. Se sai nutrirti di cibo gustoso ma libero da veleni – cibo “compassionevole” come lo chiamo io – puoi vivere a lungo in un corpo sano e godere della massima qualità di vita. I miei amici Irina e Domenico lo chiamano “nutrizionesuperiore”.

Nel loro sito www.nutrizionesuperiore.it potrai scoprire la via che riporta alla natura e a una nutrizione ideale per il tuo corpo; tuttavia il cibo, pur essendo intimamente legato al sesso – perché soltanto nutrendosi di cibo “superiore” si potrà sperimentare una sessualità altrettanto “superiore” – rappresenta in un certo senso il piacere di tutti, mentre il sesso è il piacere di pochi; ciò perché non molti conoscono il vero sesso e non lo sanno praticare “a regola d’arte”: esso è indubbiamente il piacere superiore, che deriva dall’incontro di due corpi uniti intimamente.

E vi sono anche modi per fare l’amore e aumentare il proprio quoziente energetico e quello del partner, anziché uscirne deprivati. Solitamente la donna non è mai stanca dopo aver fatto l’amore, in particolar modo se ha goduto di multipli orgasmi, mentre l’uomo è stanco, sfiancato, assonnato.

Ma se sei un uomo che sa fare l’amore, perché, per esempio, hai avuto un maestro che ti ha insegnato cosa evitare, puoi uscire dall’amplesso carico di energia e sentirti in forma come un leone ruggente dopo aver praticato il sesso indipendentemente dall’età del tuo corpo fisico. Ma questa parte dell’arte di due amanti la lasciamo per un’altra occasione…

In questo momento desidero solo ricordarti che sei vivo, che sei in un corpo fisico per vivere l’attimo intensamente e totalmente. Sei qui per amare. Per godere. Sei gioia, sei energia allo stato puro, sei una “potenza” della natura. Guardati intorno e non vedrai alcun altra creatura vivente che non sappia godere della vita, che non esprima se stessa, che non sia aperta a ricevere. Quando inizi a vivere libero dalla mente, che è l’unico intralcio al godimento vitale, inizi a Vivere.

La mente ti ha trasmesso tabù, concetti, religioni, ecc: in tutto c’è del buono, ma di tutto questo bagaglio è necessario liberarsi per poter essere presenti al di là della mente, al di là del corpo. Presenti totalmente qui e ora per godere delle meraviglie della vita. Il sesso è una di queste. Goditelo, caro amico. A regola d’arte e con profondità, con dolcezza, con intensità, con profondo rispetto dell’altro.

 

Fiamma Petersson

 

Aspetta: hai già scaricato l’e-book gratuito sui 10 CIBI VEGANI PIU’ SANI?

(Da inserire nella tua alimentazione quotidiana…)

frecce rosse

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento e condividilo sui social!!

 

Altri articoli interessanti

Pin It on Pinterest